Un senatore degli Stati Uniti rivela: C'erano brogli su larga scala in Costa d'Avorio!

 

traduzione da blueteamci -

http://www.blueteamci.com/article.php?new=740

Mardi 26 Avril 2011

Nonostante la Francia abbia organizzato il colpo di stato in Costa d'Avorio con l'aiuto degli Stati Uniti, ci sono politici onesti e sinceri. A dire il vero piu'negli USA che in Francia e soltanto un Senatore statunitense ha avuto il coraggio di interrogare pubblicamente il segretario di Stato Clinton sulla questione ...

Per il senatore repubblicano James Inhofe, senza dubbio, l'ONU si è sbagliata. Secondo le informazioni in suo possesso, le frodi di massa erano state effettivamente provate nel nord della Costa d'Avorio nel secondo turno delle elezioni. Il senatore chiede al U. S. Dipartimento di Stato a rivedere la sua posizione alla luce di fatti accertati.

 

Ecco la trascrizione dell'intervento del senatore Inhofe sulle frodi elettora [21 aprile] l i:  

 

"Ho ricevuto numerose prove convincenti che vi è stata massiccia frode elettorale nel nord del paese sotto il controllo dei ribelli.

Ci sono stati verbali elettorali rubati ... l'ho riferito due volte al segretario di Stato Hillary Clinton.

Con una frode provata, Ouattara ha ricevuto 94.873 voti, in una sola delle cinque regioni del Nord sotto il suo controllo. E se moltiplichiamo questo numero per quattro, si è vicini al margine di voti che gli ha dato la vittoria contro il Sig. Gbagbo vale a dire 400.000.

Quindi, se le frodi simili si sono verificati in tutte le regioni del nord della Costa d'Avorio, Gbagbo è il presidente legittimamente eletto nelle elezioni del 28 novembre.

Ma se questo è troppo complicato, siamo in grado di valutare la situazione in modo diverso:

ho richiamato l'attenzione nella mia lettera al Segretario di Stato sul fatto che in queste cinque aree, Gbagbo aveva ricevuto migliaia di voti nel primo turno elettorale e tuttavia, nella votazione finale, il candidato Gbagbo ha zero voti .

 

Si tratta di una impossibilità statistico: non è possibile non ottenere i voti, soprattutto se avete già qualche migliaio di prima! 

 

Ho indirizzato al segretario Clinton una richiesta per una revisione delle elezioni ma la mia richiesta non è stata considerata nel modo desiderato.

Ma con le ultime notizie che indicano che Ouattara ha ucciso un migliaio di persone nella regione di Duékoué (relazione francese sugli stupri e uccisioni), mi auguro che gli Stati Uniti rivedano la loro posizione e la chiamata per lo svolgimento di nuove elezioni . "


 

 


 


Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: